Emissioni CO₂: ecco come misuriamo quanto risparmiamo

Per tutti i prodotti usati, su Ricardo mostriamo quante emissioni di CO₂ risparmi se ti decidi a preferire l’articolo in questione rispetto all’equivalente nuovo. Al termine sel Secondhand Day, sommeremo le emissioni di CO₂ che sono state evitate, rendendole poi visibili a tutti. In uno studio, il nostro partner myclimate ha valutato le emissioni di CO₂ risparmiate con gli articoli di seconda mano che appartengono alle nostre categorie di prodotti più frequenti! I principali fattori presi in considerazione sono la produzione, l’imballaggio e il trasporto.

Media di CO₂ risparmiata

I risparmi di emissioni calcolati valgono per le inserzioni riguardanti merce di seconda mano (condizione dell’articolo: usato), non per i prodotti nuovi messi in vendita. Il metodo di calcolo si basa sulle emissioni minime di un articolo. Ciò dovrebbe tenere conto delle diverse caratteristiche di un prodotto (materiale, fabbricazione, origine ecc.). In alcune categorie si tratta di valori molto approssimativi che – nel singolo caso – possono quindi differire molto dalle emissioni effettive generate dal prodotto in questione: si tratta quindi di valori medi all’interno della rispettiva categoria di prodotti. Nel corso di un anno e su tutti i prodotti venduti, tuttavia, queste differenze dovrebbero venir in gran parte relativizzate.

L’aspettativa di vita

Molti prodotti usati hanno un’aspettativa di vita simile a quella della merce nuova e possono persino sostituirla. In Europa, oggetti come mobili, vestiti o giocattoli vengono spesso gettati via. Questo nonostante potrebbero ancora adempiere tranquillamente al loro scopo. Un’eccezione, che solleva spesso discussioni comprensibili, sono i gadget elettronici: dopo 3 anni, un cellulare non può avere un’aspettativa di vita di altri 3 anni.

Il trasporto

Il metodo di calcolo tiene conto della produzione, dell’imballaggio e del trasporto dei prodotti nuovi. Anche il trasporto è infatti responsabile di parte delle emissioni di CO₂. Per questo motivo si opera una distinzione a seconda che i prodotti o le loro componenti siano fabbricati in Asia (Cina/India) o in Europa. Per le merci provenienti dall’Asia, si tiene conto del trasporto via mare sino a Rotterdam e poi attraverso le vie navigabili interne fino a Basilea, seguito dalla distribuzione su gomma in Svizzera. Per la produzione in Europa, si presuppone che il trasporto avvenga con i camion. Le emissioni generate dal funzionamento della piattaforma Ricardo e dal trasporto dei prodotti venduti su di essa costituiscono una percentuale irrisoria delle emissioni complessive causate dalla produzione, dall’imballaggio e dal trasporto.

Il metodo di misurazione si basa sulla CO₂ equivalente (CO₂e)

La CO₂ equivalente (CO₂e) è un’unità di misura che esprime in modo standardizzato gli effetti sul clima dei diversi gas serra (p. es. l’ossido di diazoto, il metano o gli idrofluorocarburi). Leggi qui.